PROBLEMA TRADECO : Carlo Capacci/pulirò sabato 10 gennaio ad imperia/Tre auto a fuoco nella notte, attentato a Castelvecchio

PROBLEMA TRADECO :

Sono abituato per formazione professionale essendo Ingegnere a risolvere i problemi. Per risolvere i problemi occorre effettuare un analisi approfondita ed avere a disposizione dati e numeri, in questo caso va aggiunta anche una componente sociologica e cioè il comportamento delle persone. Siccome sono fermamente intenzionato a risolvere questo problema, ho passato quasi tutte le sere del mese di Dicembre “in giro per cassonetti” da solo “armato” del mio cellulare per fare foto. Questo per farmi un idea personale del problema non viziata da filtri dovuti alle cose riportate (non intendo filtri per nascondere cose ma le modifiche alla realtà che inevitabilmente accadono quando vengono riportati i fatti da terzi). L’ idea che mi sono fatto è che innanzitutto le isole ecologiche siano sottodimensionate (prova ne è che ne ho fatto raddoppiare i cassonetti in tre punti di Imperia per verificare empiricamente la mia idea e ho riscontrato una notevole diminuzione dei rifiuti abbandonati), che qualche cittadino non abbia voglia di portare gli ingombranti presso gli Ecomobili o presso i centri di conferimento (mi rendo conto che eliminare quello di Via Argine Destro ex Mattatoio è stato un grave errore, ma, non per scaricare le colpe, non è stata una mia scelta ma di chi ha fatto il Capitolato di Appalto nel 2009), che nonostante il raddoppio dei cassonetti qualche singolo cittadino continuava per abitudine a buttare i sacchi fuori (tanto è vero che ho provveduto a fotografarli sul fatto e a farli contattare dai Vigili Urbani invitandoli a smetterla, cosa che è successa), che i dipendenti della Tradeco fanno il loro lavoro ma sono sempre in ansia quando è ora di ricevere lo stipendio e quindi non sono stimolati a dare il massimo sul lavoro (questo è un fattore psicologico di cui non dò colpe ai dipendenti), che chi ha redatto l’ Appalto non aveva assolutamente le idee chiare in testa, che chi lo ha vinto non ha molto interesse a far bella figura. Avendo a disposizione questi dati sarà mia cura risolvere il problema in maniera definitiva durante il primo trimestre del 2015 o quanto meno avviare l’ iter (come non posso scriverlo qui per ovvi motivi di riservatezza) sperando di riuscire a rispettare il tempo che mi sono dato.

fonte

che dire ……. il problema tra de co e  il primo problema imperiese….    però  sempre nella stessa pagina…. e in modo off topic ho fatto altre domande … al sindaco……..”problema da magna per tutti in piazza della vittoria… un piccolo problema? nunu…. sul ex mattatoio torni ad essere posto ove ci si buttavano i rifiuti speciali… ah ma la strada dei francesi sarà riparata… ? presto torno con altra lettera cià forza sindaco forza non molli”     . pure io giro parecchio per la città imperiese …. vedendo le zone sporche di imperia….. osservando osservando  vedo molto degrado..  che sabato prox pulirò di nuovo.. e non penso farò solo quello….  perchè è ora che imperia smetta di lamentarsi e bon… smetta di subire e bon…… 
penso che si debba dare il buon esempio è pulire una città sporchetta…. quindi per me o per chi vuol venire appuntamento sabato prox…. posto ancora da definire…. ma penso …. sia facile individuarlo….. oggi andrò a vedere la zona….. SIETE TUTTI INVITATI…. ad pulire con me…
in ogni caso pulirò anche da solo….. che è bello e DIVERTENTE  ASSAI 
ed ora altre notix imperia va
😉

Tre auto a fuoco nella notte, attentato a Castelvecchio

Imperia – Quasi certamente è stato un attentato. Mirato. Contro qualcuno o qualcosa. Le vittime, secondo i carabinieri, potrebbero essere state “scelte” accuratamente da chi voleva colpire, forse lanciare un avvertimento, una sorta di ultimatum. Di certo, per ora, è che tre auto – regolarmente parcheggiate in strada, in via Nazionale 129, a Castelvecchio, poco prima della Statale 28 – sono state date alle fiamme, la notte scorsa, poco prima delle 4. Lo scenario su cui, da subito, hanno cominciato a indagare i carabinieri del nucleo operativo, radiomobile e compagnia di Imperia, coordinati rispettivamente dal maggiore Emanuele Gnoni e dal capitano Giovanni Diglio, appare piuttosto inquietante. Chi ha appiccato il fuoco? Perché?

chi perchè …. per come la risposta mia è guardare avanti… col sorriso… ed informare….. sempre sempre sempre …. E NON SI DEVE ABBASSARE LA GUARDIA MAI…. MAI MAI…… 

ah ha chiuso la beppa…… quando si deciderà ad abbassare il costo degli affitti… e quando tutti gli imperiesi impareranno…. che imperia è bella se si smette di mogugnare…

DAJE FORZA … PRESTO SUL MIO FB GUIDO GUGLIEMI DIRò DOVE PULIRò….

tutto giusto tranne la seconda….. la rabbia aiuta…. ed serve …. senza di essa…. si è morti…. però troppa rabbia fà male 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...