IMPERIA. È DOMENICO CARENZO L’UOMO SCOMPARSO ALLE CASCINE, IN STRADA DEI BRICUI. PROSEGUONO LE RICERCHE/LA DESCRIZIONE E LA FOTO

IMPERIA. È DOMENICO CARENZO L’UOMO SCOMPARSO ALLE CASCINE, IN STRADA DEI BRICUI. PROSEGUONO LE RICERCHE/LA DESCRIZIONE E LA FOTO

imperia. è domenico carenzo l’uomo scomparso alle …

trovatelo e il mio vicino di casa…

per favore

perchè la vita del uomo è importante

e merita rispetto…

😉

ah per un certo bar

La raccolta differenziata alle Ferriere – ImperiaParla

anno 2009

😉

mi scuso con domenico per off topic…

ma qualcuno dimentica

mi sa

anno 2009

Alle Ferriere piace la novità della raccolta differenziata

Gli abitanti alla prese con 5 contenitori diversificati a seconda del materiale e ad una chiave elettronica per aprire i cassonetti

“Ferriere” banco di prova della raccolta differenziata sperimentale. Da una settimana gli abitanti sono alle prese con la raccolta caratterizzata dall’uso di una chiave elettronica che permette di depositare negli appositi cassonetti i rifiuti indifferenziati, ovvero non recuperabili. Si tratta di un progetto pilota, promosso dal Comune e da Eco Imperia, che proseguirà nella zona per i prossimi sei mesi.
Ogni punto di raccolta ha cinque contenitori diversificati a seconda del materiale di destinazione: vetro, organico, indifferenziato, plastica e metalli, carta e cartone.
Agli utenti è stato distribuito un kit comprensivo di tutto il necessario per la raccolta casalinga dei rifiuti (sacchetti, cestino per l’organico, manuale informativo e chiave elettronica) che devono essere ridotti il più possibile in volume. Il materiale ingombrante va depositato presso il centro di raccolta comunale, oppure può essere ritirato a domicilio.
La risposta dei residenti è stata in linea di massima positiva, eccetto alcuni casi: ad esempio c’è chi butta la carta nel cassonetto giusto, ma contenuta in sacchetti di plastica.
Buon senso a parte, il manuale informativo parla chiaro. Nel contenitore per carta e carto ne vanno depositati: cartoni, scatole (anche per alimenti se svuotate e scolate), giornali, fotocopie, contenitori in Tetra Pak, involucri e sacchetti di carta.
Il problema più rilevante è rappresentato dai sacchi di rifiuti indifferenziati lasciati fuori dai cassonetti finché non vengono ritirati dagli operatori ecologici. «I cassonetti dovrebbero essere svuotati una volta al giorno in più – commentano alcuni abitanti della zona – perché diventano presto pieni».
Inoltre, è probabile che alcuni abitanti non abbiano ancora provveduto a ritirare la chiave elettronica, distribuita da Eco Imperia (via Argine Destro 415, telefono 0183 290736). Va comunque sottolineata la nota positiva, ovvero la volontà della maggior parte degli abitanti a impiegare pochi minuti della giornata per un giusto obbiettivo a favore di tutti: «Non ho problemi nel dividere i rifiuti, basta averne voglia», è il commento riassuntivo della maggioranza degli intervistati.
Il Secolo XIX – 23 giugno 2009

grazie angelo parla…

e trovate domenico chiarenzo…

se cercate l’eco imperia trovate quanto puliva lei

sta sera volevo andare a cercare domenico … ma senza benzina… e so e mi fido dei vigili del FUOCO.. però entrato in alcuni bar letto molto anti capax….

ricordo che capax se va arriva il prefettizio…

domenico è sparito.. vicino al evigno… TROVATELO MA SOPRATUTTO .. PULITE IMPERIA..  e rispettate la montagna sempre..

domenico e del cai di imperia… TROVATELO

ehm altro off topic

Un nostro lettore di Imperia, residente alle Ferriere, ci scrive per dire la sua sulla raccolta differenziata:

“Io abito alle ferriere da circa 30 anni e da quando sono stati introdotti questi nuovi bidoni mi trovo molto male in quanto: scomodi da aprire specialmente per un anziano in quanto fungono da taglia-mano e la maggior parte delle volte sono per metà sul marciapiede. La zona ferriere ha molti bar, un supermercato, una pasticceria, panetterie e molte altre attività che producono molti rifiuti. In pratica voglio dire che o si procede al più presto ad aumentare il numero dei bidoni o di intensificare il passaggio dei camion dei netturbini, che non passano quotidianamente, o si continueranno a vedere le montagnette di sacchi della ‘rumenta’. Io personalmente non faccio più la raccolta differenziata in quanto mi reca solo una perdita di tempo perché il buco della plastica è troppo piccolo e non vi riesco a far passare il sacchetto e il bidone della carta invece ha una sbarra che non permette il passaggio del sacco datomi dalla eco-imperia. Questa sbarra dovrebbe servire a far schiacciare le scatole ma ciò non viene fatto in quanto le scatole vengono accantonate vicino ai bidoni quindi sarebbe meglio che venga tolta. Spero che con questa lettera vengano presi provvedimenti seri”.

anno 2011

Imperia: raccolta differenziata alle Ferriere, le lamentele di …

http://www.sanremonews.it/…/imperia-raccoltadifferenziataalleferriere-le-la…

chi era sindaco?

😉

dedicata a quel che imbastisce in un certo bar..

chi è domenico chiarenzo… non è solo un amico di famiglia … ma un grande uomo amante della montagna che il cai imperia rispetta.. come molti cai..

CLUB ALPINO ITALIANO che han cura della montagna.. e pure per questo del ambiente..

sapete in tanti anni non mai una città che dimenticasse il passato.. e che ami che si torni ad esso.. spero che quel titolare di quel bar apra gli occhi… e veda imperia per come la vedo io… capax si non sta facendo un bel lavoro… ma a avuto un eredità pesante

in ultimo lodo l’impegno alla notte bianca del circolo arci camalli…

di oneglia

😉

RITROVATE DOMENICO CHIARENZO

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...