imperia:Un giorno senza sorriso è un giorno perso. (Charlie Chaplin) Un sorriso ed un buon giorno a tutti! hurriya/IMPERIA CONDIVIDI SU FACEBOOK 2 Tratta ferroviaria, LabImperia: “Scelte che condizioneranno sviluppi urbanistici”

imperia:Un giorno senza sorriso è un giorno perso. (Charlie Chaplin) Un sorriso ed un buon giorno a tutti! hurriya

” nun state a rattellare sempre…. imperiesi…”

andate al mare e non rumpei u belin

😉

ahah

notizie imperia … faccio u blog perchè domani mare yeahhhhhhhhhh

😉

 

Tratta ferroviaria, LabImperia: “Scelte che condizioneranno sviluppi urbanistici” – Riviera24

 

Imperia. Il Laboratorio per Imperia si esprime riguardo al riuso delsedime ferroviario ottocentesco: Se le promesse verranno mantenute, a dicembre dovrebbe finalmente essere aperta la nuova tratta ferroviaria a monte, liberando il vecchio sedime ferroviario ottocentesco. È un’opportunità straordinaria per la Città di Imperia.

 

” era oraaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa   festa grosssaaaaaaaaaaa “

Annunci

la povertà ad imperia.. o in provincia…/ GRANDE ITALIA IERI SUPER VITTORIA/Cinema, è morto Bud Spencer

 

la povertà ad imperia.. o in provincia…

e una cosa seria… molta seria….  le risposte? non dare colpe solo agli stranieri.. ma al governo italiano…

 

Emergenza alimentare, in provincia di Imperia 3 famiglie su 5 non hanno soldi per mangiare

 

Imperia. L’articolo 25 della Dichiarazione Universale dei diritti umaniriconosce a ogni individuo il “diritto a un tenore di vita sufficiente a garantire la salute e il benessere proprio e della sua famiglia con particolare riguardo all’alimentazione […]”; eppure ancora oggi in Italia oltre 6 milioni di persone non dispongono del denaro necessario per mangiare. Tra costoro molti risiedono in provincia di Imperia;

 

” speriamo non sia solo colpa degli stranieri… ma anche di un governo che tassa .. le fascie più povere…..”

 

oggi imperia tempo belllo…. GRANDE ITALIA IERI  SUPER VITTORIA

 

MITO BUD SPENCER

 

Cinema, è morto Bud Spencer

 

Il gigante buono Bud Spencer, amatissimo dai minorenni di ogni paese perché risolveva la morale a cazzotti, è morto lunedì pomeriggio a Roma a 86 anni: il primo vagito, come Carlo Pedersoli, fu a Napoli nel 1929. Con quel nome, dopo gli studi in Sud America, fu paroliere con Modugno, campione di nuoto in due Olimpiadi (Helsinki e Melbourne); infine, atletico, prende il tram per Cinecittà e fa la comparsa in Quo vadis, bissando poi in Vacanze col gangster di Risi e nel Gattopardo di Visconti dove incrocia il suo futuro socio, il garibaldino Mario Girotti, che dopo il primo vagito divenne Terence Hill. L’annuncio della sua morte è stato fatto dal figlio Giuseppe: «Papà è volato via serenamente alle 18.15. Non ha sofferto, aveva tutti noi accanto e la sua ultima parola è stata “grazie”». La camera ardente sarà allestita mercoledì 29 giugno in Campidoglio.

” MITO ….

 

 

il silenzio migrante rt imperia disubbisci/

il silenzio migrante rt imperia disubbisci

 

” per favore di di no

restiamo umani…..non altro

basta con queste crudeltà  … vi prego… vi scongiuro siate umani… e fateli migrare”

 

si svolto oggi un flash mob… per denunciare quella che in silenzio la chiamano deportazione.. si son distruiti volantini… e spero la gente reagisca…. e parli  e magari convinca rt imperia …

 

a spiegare… che vuol dire questo… io personalmente non taccio.. e spero

e spero ci sia disubbidienza del rt…. o per lo meno una spiegazione… da parte del governo e dello stesso rt

” se ho offeso ne chiedo scusa… imperia però merità la verità”

il nome a tutti noto… come un socio del arci camalli grande assemblea oggi.. ci si risvegli dal silenzio..

 

imperia. flash mob in calata cuneo. catene ai piedi, attivisti sfilano i

 

Si sono presentati così, questo pomeriggio, tra le bancarelle di San Giovanni, davanti ai passanti, in Calata Cuneo, una
decina di attivisti. Hanno inscenato un flash mob, promosso dal Circolo Arci, per dire no alle “deportazioni dei migranti”

 

” hurriya”

Non arretrare di un millimetro sul tema dei diritti. Sempre contro queste decisioni razziste. Adelante Arci Savona!

foto di Arci Savona.
Arci Savona

COMUNICATO CONGIUNTO ARCI e CARITAS

CARCARE: TUTELA SANITARIA O RAZZISMO DICHIARATO?
DICIAMO NO A PROVVEDIMENTI ALLARMISTICI E DISCRIMINATORI

Ieri il sindaco di Carcare ha emesso– sotto la dicitura di ‘Ordinanza di tutela sanitaria’ – un provvedimento che vieta “la dimora (anche occasionale) di persone provenienti dai paesi dall’area africana o asiatica presso qualsiasi struttura d’accoglienza, prive di regolare certificato sanitario attestante le condizioni sanitarie e l’idoneità a soggiornare”.
I firmatari del presente documento ritengono che provvedimenti come questi siano doppiamente sbagliati. Da un lato, sono contrari alle leggi nazionali, ai trattati internazionali in materia di diritti umani e lotta contro le discriminazioni e alle direttive europee in materia di protezione internazionale: sono perciò illegittimi ed inaccettabili. Dall’altro, si basano su una tesi infondata in materia di correlazione “tra l’insorgenza di malattie infettive, l’origine etnica, la provenienza geografica”
Che sia una tesi non corretta, è affermato anche dal Governo Italiano ed in particolare dall’Unar (Ufficio Nazionale antidiscriminazioni razziali) che si è già espresso a seguito dell’ordinanza del Sindaco di Alassio dell’anno scorso, sostenendo che questo tipo di ordinanze “sembrerebbero configurare una molestia ai sensi della legge anti discriminazione, ovvero quei comportamenti indesiderati, posti in essere per motivi di razza o di origine etnica, aventi lo scopo o l’effetto di violare la dignità di una persona e di creare un clima intimidatorio, ostile, degradante, umiliante e offensivo” e considerando “discriminatoria la misura di vietare a tali cittadini stranieri di insediarsi anche occasionalmente nel territorio comunale”.
Sottolineiamo, inoltre, che l’afflusso di richiedenti protezione internazionale sul territorio italiano non ha generato nel presente o nel passato emergenze sanitarie e che essi sono tutelati dal SSN e dall’ASL attraverso i medici di base e le strutture territoriali che – con la loro azione quotidiana – garantiscono la salute dei singoli e, più in generale, quella pubblica.
Non condividiamo un’accoglienza di persone rifugiate e richiedenti protezione internazionale fatta esclusivamente sul numero di alloggi o di posti disponibili senza tenere conto del possibile inserimento sociale e dell’impatto sul territorio visto che siamo consapevoli dei problemi e delle criticità che possono nascere, ma siamo assolutamente convinti che tali problemi non possano essere prevenuti o tantomeno risolti con provvedimenti pretestuosi, come le asserite e inesistenti esigenze sanitarie che sfociano in inaccettabili discriminazioni.”
Per questi motivi agiamo quotidianamente per favorire un’accoglienza integrata con i territori e diffusa, ricercando la collaborazione degli Enti Locali, creare occasioni di inserimento ed integrazione, utili per chi viene accolto e per le comunità, costruendo contesti utili a evitare inutili allarmismi e situazioni di isolamento e disagio.
Esortiamo le istituzioni, nei vari livelli politici e governativi, ad intervenire, da un lato opponendosi a provvedimenti di questa portata e dall’altro a gestire il sistema di accoglienza con regole che permettano realmente l’integrazione dei rifugiati nelle nostre città.
Sosteniamo il modello di accoglienza condiviso dall’ANCI (Associazione Nazionale Comuni d’Italia) che, attraverso la partecipazione diretta degli Enti Locali, permette di realizzare un’accoglienza diffusa e monitorata in armonia con le differenti comunità e crediamo che solo una risposta corale e responsabile a questo tipo di progetti possa creare le condizioni per diminuire la richiesta di posti di accoglienza gestiti secondo una logica emergenziale.
Invitiamo le persone, le associazioni e le istituzioni, ad esprimere subito e senza mezzi termini il rifiuto di questi provvedimenti sbagliati nel merito, allarmistici e discriminatori.
Invitiamo, infine, tutte e tutti ad intraprendere iniziative pubbliche che facciano sentire forte e chiara la loro indignazione contro tali provvedimenti, ai quali sarà data quanto prima anche una risposta sul piano giudiziario riprendendo il percorso dei ricorsi davanti alle autorità giudiziarie competenti che i firmatari si impegnano a promuovere.

Arci Liguria – Arci Savona – Caritas Savona – Sportello Avvocato di strada di Genova

 

ma poi leggo dal blog di marco preve

 

Dopo il sindaco di Alassio anche il sindaco di Carcare vieta l’ingresso ai migranti privi di certificato sanitario. Pure lui teme malattie contagiose. Che pure i medici della polizia e la presidenza del consiglio abbiano sostenuto che si tratta di puro allarmismo per loro non conta nulla.

Ma saranno più contagiosi i microbi, il razzismo o l’ignoranza?

fonte

LiguriTutti | Migranti: fermiamo il contagio

 

e vedo che tutto il ponente a le sue magagne

io son un vecchio blogger … a gennaio con girmi faccio 10 anni…

ma quello che desidero…. e che la gente apra gli occhi.. e ragioni

 

 

 

si conclude san giovanni…addio agnesi/Imperia, ultimi due giorni di grande spettacolo per San Giovanni

si conclude san giovanni…addio agnesi

domani si conclude san giovanni…..

 

 

e chiude per sempre agnesi… di cui ho tanto parlato… e tanto sperato …

le colpe?   c’è chi dice i sindacati.. c’è chi dovrebbe anche dire chi era sindaco… prima di capax… e magari anche di questo continuo litigare… io ci ho creduto.. e ci credo ancora… nella sua salvezza… forse è per questo che il mio nome è motivo di ciappetto… perchè credo in questa citta…

notizie imperia

 

Imperia, ultimi due giorni di grande spettacolo per San Giovanni

 

Imperia. Ultimi due giorni, ricchi di eventi, della 36° edizione dei Festeggiamenti di San Giovanni. Super attiva fino all’ultimo la cucina, che in molte delle serate ha esaurito il cibo grazie alla grande affluenza di pubblico. Ricordiamo che nella pentola Giuvannina ogni sera sono stati fatti 250 kg di stoccafisso con aggiunta di 90 kg di patate ….

 

” già spero imperia ora dia movida… non controlli su spiaggie … dia ai giovani… un futuro”

 

 

 

 

 

 

brexit o sexit? Gran bretania.. O BANCHE/Imperia: chiusura del pastificio Agnesi, ecco come l’azienda vuole ricollocare gli operai

brexit o sexit? Gran bretania.. O BANCHE

CAMBIA L’EUROPA…. O DIVENTAMO PIù POVERI?

ASPETTO… RISP

fonte

NOTIZIE IMPERIA

 

Imperia: chiusura del pastificio Agnesi, ecco come l’azienda vuole ricollocare gli operai

Nel dettaglio: 

Agnesi ‘Eccellenze Liguri’ – Imperia – 1 o 2 dipendenti

Iniziativa pasta fresca artigianale – Liguria – 4 o 10 dipendenti

Laboratorio qualità ‘Eccellenze Liguri’ – Imperia – 3 dipendenti

Iniziativa Museale – Imperia – 13 o 15 dipendenti

Produzione Specialità – Liguria – 4 dipendenti
Trasferimenti

Capo turno sala macchine – Fossano – 3 dipendenti

Addetto sala macchine – Fossano – 3 dipendenti

Capo turno confezionamento pasta – Fossano – 3 dipendenti

Addetto confezionamento pasta – Fossano – 18 o 23 dipendenti

Manutentore meccanico – Fossano – 1 dipendente

Esperto assicurazione qualità – Fossano – 2 dipendenti

Manutentore Meccanico – Tavarnelle – 2 dipendenti

Capo turno produzione – Leini – 1 dipendente

 

Per come è stato presentato il piano non soddisfa i lavoratori che il 28 giugno incontreranno i vertici aziendali ad Imperia ed il giorno seguente ci sarà ancora un’assemblea di lavoratori e sindacati per discutere le risultanze emerse. Inoltre nel corso dell’incontro di stamattina un gruppo di operai ha anche stilato una lista di richieste da portare all’azienda, in particolare all’attenzione di Emanuele Sforna, il capo personale, in vista della prossima settimana. I lavoratori, soprattutto quelli soggetti all’ipotesi di trasferimento, chiedono delle garanzie e degli incentivi, per sostenere in primis le spese necessarie al trasferimento fuori regione.

 

” IO STO CON GLI OPERAI…. DAJEEE RAGAZZI”

imperia scatta le balle di fieno tra agnesi e movida

imperia scatta le balle di fieno tra agnesi e movida

” e succede che la movida diventi BALLE DI FIENO… E L’AGNESI… NON DEBBA PIù SCIOPERARE…… ” SUCCEDE… SAPETE è IMPERIA BALLE DI FIENO….”

😉

 

LE BALLE DI FIENO SALVERANNO LA MOVIDA …

 

IMPERIA. MOVIDA, È SUBITO POLEMICA. ESPOSTO CONTRO LA DISCOTECA KOKO BEACH:”MUSICA TROPPO …

 

Neanche il tempo di iniziare l’estate che a Imperia è già polemica per la movida. Nei giorni scorsi, infatti, è pervenuto presso l’ufficio ambiente del Comune un esposto contro la discoteca Koko Beach di Spianata Borgo Peri.

 

” NEANCHE IL TEMPO….. AZZ  fioli…. le segnalazioni son tutto”

 

e come leggo da imperiapost…. colussi dice adios al agnesi ad imperia…

” quindi operai…. zitti è muti… e non scioperate”

un plauso a destra e sinistra e 5 stelle imperia…

😉

per vale save agnesi.. però ormai il tempo delle colpe c’è tutto eccome …

da quando e entrato colussi… hai giorni nostri….

ma le balle di fieno salveranno l’agnesi…. hihi

o chi a lucrato su di essa in questi mesi… a votato salvini.. o altro… a guardato le promesse… che son arrivate da tutti… da toti dalla paita… dai 5 stelle… ora agnesi THE END AD IMPERIA….  DISPIACE… CHE SI SIA SOLO LITIGATO.. MA è IMPERIA…

😉

 

 

fonte

 

 

 

 

 

 

imperia:piantamola con le musse NO BORDERS IN SATIR Paris Mai – Nuit Debout / IMPERIA. ESCREMENTI UMANI E SIRINGHE ALLA SPIAGGIA COMUNALE BORGO PRINO. UNA MAMMA:”SONO DOVUTA SCAPPARE PER LA PAURA”

imperia:piantamola con le musse

ad imperia vincerà  il partito di….  anziani oscuri legionieri … del mogugno …

nel frattempo si cerca il colpevole sui monti della statale 20… sul tenda…

p: li ho fermati io sciaboletta ….. pussavano

 😉

 

pdm: no io io dice   son stati scorretti… dovevano avvertire i NO BORDERS …. prima se no venivo pure io

😉

 

ER: e vero dovevano dire 1 2 3 via   e poi dove erano le ammiraglie… e i punti ristoro per la pula.. li han bloccati per questo…

😉

 

d: la prossima volta passano… se organizzano meglio….  e ci portano dei panini…

 

“io scherzo…. ovvio.. ma quello che ho letto scritto…visto sui video.. per me supera il paranormale… però se per il ministero è giusto… allora NO BORDERS PORTATE I PANINI… LA PROX VOLTA ALLA PULA ” CMQ  PER VINCEVA PANTANI IN VOLATA…

😉

 

DALLA FOTO SI NOTA… COME LA PULA.. VOLESSE DEI PANINI…

ERA OVVIO….

😉

 

notix imperia

 

IMPERIA. ESCREMENTI UMANI E SIRINGHE ALLA SPIAGGIA COMUNALE BORGO PRINO. UNA MAMMA:”SONO …

 

La spiaggia, comunale, sarebbe stata affidata tramite una controversa gara di appalto, alla società “ASD Sea Beach & Sport” di Imperia che però, stando alle condizioni di degrado in cui versa non ne sarebbe ancora entrata in possesso.

 

” siate solerti e vigili a denunciare il degrado…..siempre siempre…”

 

 

accattate  il libro di scoppa… e sai cosa leggi

 

Fanghetto No Border 18/6/16 1

 

😉

Paris Mai – Nuit Debout

 

lotte simili

😉

stessi diritti..