ImPerIa 2 maggio…./cmq sempre no tav  /Margherita Zanin Intervista Primo Maggio 2019/Imperia: incendio ad un cassonetto dei vestiti della Caritas, intervento dei Vigili del Fuoco stanotte alle 3/Palestina, lotta a disoccupazione e incidenti sul lavoro

ImPerIa 2 maggio….:

somma senza asili ad imperia? eh si solo   asili privati… quindi forza salvare gli asili comunali…

 

DSC_0002

cmq sempre no tav 

😉

 

#AMInterviste #MargheritaZanin #PrimoMaggio2019

Margherita Zanin Intervista Primo Maggio 2019

una grande cantante

 

59592906_10219696971724178_4462998494067556352_n.jpg

😉

notizie imperia  ….

ntervento dei Vigili del Fuoco, questa notte nella zona retrostante il Comune di Imperia, per l’incendio di un cassonetto della Caritas, dove vengono solitamente lasciati i vestiti usati per le persone meno abbienti.

fonte

Imperia: incendio ad un cassonetto dei vestiti della Caritas, intervento dei Vigili del Fuoco stanotte alle 3

 

” è vergognoso questo fatto si indaghi e si condanni il gesto”

😉

notizie

Gerusalemme, 2 maggio 2019, Nena News – Scuote la testa Fadi Aruri. «È un Primo Maggio in agrodolce» ci dice «per i palestinesi resta un giorno importante che unisce la lotta per i diritti dei lavoratori a quella contro l’occupazione israeliana. Ma per me – aggiunge – è anche un giorno di grande frustrazione perché la nuova legge sul lavoro non è stata ancora approvata». Giornalista e attivista nel mondo del lavoro, Arouri è stato uno dei protagonisti delle mobilitazioni popolari per la riforma del Sistema nazionale di sicurezza sociale, l’Inps palestinese nato appena qualche mese fa. «Ovviamente tutti vogliamo avere una pensione, è un diritto sacrosanto – spiega – ma senza la nuova legge sul lavoro, senza l’aumento del salario minimo fermo a 390 dollari, e la certezza che i contributi versati non saranno usati per altri fini e non per le pensioni, dobbiamo restare vigili e continuare a reclamare diritti per ogni lavoratore del settore pubblico e di quello privato». Il giornalista/attivista ricorda che «tutto è così precario sotto occupazione militare israeliana» e che l’Autorità nazionale palestinese «sta affrontando una grave crisi finanziaria e noi vogliamo che i soldi del fondo pensioni siano ancora lì quando i lavoratori raggiungeranno l’età pensionabile».

fonte

Palestina, lotta a disoccupazione e incidenti sul lavoro

” lavoro per tutti… ”

😉

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...